Edizioni Precedenti

2018 – Te lo spiego con un gioco

Non si finisce mai di imparare giocando, perché è più facile imparare se coinvolti attraverso più sensi alla volta, attraverso le emozioni, in modo vario e mai scontato

Per approfondire il significato dell’apprendimento abbiamo creato un gioco su misura per ogni argomento: scoprire, percorrere, viaggiare, ispezionare, perlustrare, esaminare, approfondire, sondare…

 2017 – Scopriamo un gioco in ogni mestiere

Ogni mestiere nasconde un gioco e ogni gioco un mestiere, per questo abbiamo creato una trentina di proposte di giochi artigianali, attraverso i quali i bambini si sono misurato col mondo degli adulti e del lavoro, inteso anche come stimolo alla creatività

2016 – Il valore del gioco

Per i 10 anni di Tucogiò abbiamo riscoperto il valore del gioco, nutrimento indispensabile per la creatività e per la crescita, riproponendo i giochi più amati e di maggior successo delle edizioni passate come Sacchi volanti, percorso in equilibrio su un’asse schivando i colpi dei sacchi di farina oscillanti, Vigili del fuoco, per spegnere delle candele con lo spruzzo della pistola ad acqua, Scava e vinci o l’immancabile Salto nel fieno

2015 – Apriamo un libro e giochiamo con la fantasia

La fantasia prende il potere e quale mezzo migliore dei libri per farlo? Tutti i giochi della tradizione Tucogiò e tante novità, accompagnate dell’immancabile TucoRun e dai Piccoli Mercanti in Fiera, per un’edizione che ha sfidato anche la pioggia … e ha vinto!

Gli incontri di approfondimento ci hanno ricordato le ragioni per le quali il bambino deve giocare e quelle per cui gli adulti non devono perdere la leggerezza e il divertimento

2014 – Nutrire il pianeta, energie per la vita

Anticipando le tematiche di Expo 2015, vengono proposti giochi e percorsi riguardanti il cibo, l’ambiente, l’energia

Per la prima volta il festival da spazio all’approfondimento con i seminari di “La cultura entra in gioco”

Non possono mancare Piccoli Mercanti in Fiera, e TucoRun per la prima volta approda anche in Piazza dei Signori a Treviso

2013– Scoperte ed invenzioni

Le più importanti scoperte e invenzioni nella storia (la scoperta del fuoco, della ruota, delle onde radio, l’introduzione di internet, …) diventano giochi

2012– Lo sport in gioco

Nell’anno delle Olimpiadi il tema è quello dello sport, ma in chiave rivisitata, come nel gioco del Curling con il ferro da stiro, o in quello della Palla al volo

Per la prima vota la manifestazione viene inaugurata dalla sfilata di cento bandiere, oggi immancabile, alla quale partecipa anche Alvise De Vidi, atleta paraolimpico

È l’anno di un Giro in canoa, da allora diventa un appuntamento fisso

2011 – Mente sana in corpo sano

Alla scoperta del mondo attraverso i cinque sensi

Tra i giochi più apprezzati dai più piccoli c’è stato Piove, si gioca! per il quale è stata creata un’area con getti d’acqua a simulare la pioggia

I Piccoli Mercanti diventa un evento autonomo e nasce TucoRun

2010– Costruisci la tua città

I giochi sono tutti inerenti ai vari luoghi di lavoro, servizio, incontro. E non mancano dinamiche al cinema, al ristorante

In quest’anno si introducono due giochi diventati poi degli evergreen: il Disegno gigante e i Campanili

Nasce anche l’iniziativa Piccoli Mercanti in Fiera e la Mostra Internazionale dell’illustrazione per l’infanzia di Sarmede arriva in città.

2009 – Tutto col pito

Tutti i giochi hanno la caratteristica di dover colpire qualcosa

Nasce la Via dei palloncini e diventata subito parte della città

2008 – La natura

Il piacere di vivere a contatto con le piante e gli animali, il rispetto dei tempi e della stagionalità

Fra i giochi vede la luce anche quello che diventerà un grande classico: il Salto nel fieno